Magistratura e differenza di genere 2004


        

Oltre la differenza: una riflessione sull’autorevolezza

16 lug 2007

di Michela Pereira

Il ‘soffitto di cristallo' è una realtà ben nota in tutti i contesti
della vita pubblica, sia nelle professioni che in politica e
nell'ambito della formazione superiore, dove alla formale parità delle
possibilità d'accesso e delle condizioni di lavoro per donne e uomini
-in genere conquista piuttosto recente- si accompagna la tensione fra
la presenza numerica delle donne e la possibilità del loro accesso ai
livelli dirigenziali; tensione che si fa più evidente col passare del
tempo, perché è soltanto dopo un certo numero di anni di permanenza in


Organizzazione degli uffici ed esercizio delle funzioni giurisdizionali: essere donna fa differenza?

16 lug 2007

di Nicoletta Gandus

Alla fine del 1976 cominciò a riunirsi nella saletta
dell'Associazione Nazionale Magistrati, qui a fianco, il venerdì alle
ore 13.30, un folto gruppo di donne, avvocate, magistrate, cancelliere,
segretarie. Si chiamava "Gruppo donne del Palazzo di Giustizia".
Arrivavamo qui a frotte, ci sedevamo in circolo, con gli stessi zoccoli
e le stesse gonne a fiori con cui andavamo in manifestazione o in
udienza (scandalizzando tanto alcuni...). Discutevamo, analizzavamo,
piangevamo e ridevamo. Ridevamo tanto.


Una politica di genere nelle istituzioni

16 lug 2007

di Giovanni Diotallevi

Uno dei meriti di questo convegno è quello di aver
portato in superficie, di aver dato rilevanza esterna ad un tema, che,
seppur fondamentale, paradossalmente, nell'ultimo congresso di MD, pur
dedicato alla tutela dei diritti, era rimasto sottotraccia, evocato in
maniera indiretta e non chiaramente percepibile. Al contrario il tema
delle differenze di genere si impone alla nostra attenzione con
prepotente attualità e non solo per l'avvenuta modifica costituzionale.
Viviamo un momento di grande evoluzione ed è chiaramente percepibile


Sensibilità di genere tra magistrate/i e avvocate/i

16 lug 2007

di Alida Vitale

Quando sono stata invitata a questo incontro, ho
riflettuto sul tema specifico della sensibilità di genere di magistrati
e avvocati.

Con due amiche e colleghe ci siamo chieste: noi
avvocate ravvisiamo una diversità nella conduzione del processo, nell'
istruttoria, nelle decisioni scritte da magistrate donne?

Avremmo fortemente voluto, date le nostre origini di
appartenenza al movimento delle donne, potere dire di si. Ma, ahimè,
non è così.


Partecipazione delle donne magistrato all’attività di formazione

16 lug 2007

di Giovanna Ichino

E' tradizione che alla donna sia riservato un ruolo
preminente nell'allevare e nell'assicurare la formazione dei figli
propri e, per quanto riguarda i contesti scolastici, anche dei figli
altrui, loro affidati.

Nella magistratura, invece, tale ruolo è da sempre
riservato in modo preminente all'uomo, nonostante, come abbiamo
sentito, nelle nuove leve sia dominante la componente femminile.


Magistratura e differenza di genere, il punto di vista dell’ADMI: Un invito al dialogo

07 lug 2007

di Evelina Canale

Sono Evelina Canale e sono qui in rappresentanza dell'ADMI - Associazione Donne Magistrato Italiane.

Per la verità ritenevo di giungere da voi non solo come ospite non
attesa, ma anche come ospite poco conosciuta. Sono stata piacevolmente
sorpresa quando ho sentito parlare dell'ADMI da Nicoletta Gandus. Ma il
mio compiacimento si è ben presto trasformato in disappunto:

infatti, nella sua relazione, (apprezzabile per
l'impegno critico che apporta al dibattito), la collega Gandus ha
avanzato pesanti censure all'operato dell'ADMI.


Per un progetto di Md per la rappresentanza di genere nella magistratura

07 lug 2007

di Fabrizio Amato

    1.
    Il seminario sulla differenza di genere e la condizione femminile
    nella magistratura italiana, organizzato a Milano nella primavera
    2004, per i temi in discussione ed il rilievo politico-culturale
    delle relazioni e degli interventi (alcuni dei quali sono pubblicati
    in questo obiettivo), ha rappresentato un momento di
    riflessione "alta" per Magistratura democratica, che è
    sperabile possa divenire patrimonio di tutta la magistratura del
    nostro paese. Anche la decisione, certamente frutto di una


La rappresentanza "politica” nei contesti associativi ed istituzionali

07 lug 2007

di Laura Curcio

Vorrei soffermarmi in particolare sul problema della rappresentanza "politica" nei contesti associativi ed istituzionali.


Condividi contenuti
© 2019 MAGISTRATURA DEMOCRATICA ALL RIGHTS RESERVED - Web Project and Design Agrelli&Basta Pubblicità Grafica Web New Media