Congresso MD 2003


        

Avvocati e difesa dei diritti dei cittadini

24 gen 2003

di Remo Danovi - congresso nazionale

In qualità di Presidente del Consiglio nazionale forense, organo di rappresentanza istituzionale dell’Avvocatura, intendo porgere un cordiale saluto e il sincero augurio che questo Congresso possa rappresentare un utile momento di confronto interno ma anche un valido contributo nell’interesse della giustizia. E' un indirizzo di saluto che non vuole essere meramente formale, poich il clima di tensioni che da tempo vive il Paese esclude le vane ritualità, ed esige invece assunzione di piene responsabilità.


Basta a chi opprime l'uomo e ogni altro essere del Creatore

24 gen 2003

di Luigi Ciotti - congresso nazionale

1. E' con una certa emozione che sono qui in questa sala dei congressi, perch proprio qui il 25 marzo del 1995 (la sala era stata appena inaugurata) è nata Libera”, associazione che oggi vede 1054 realtà piccole e grandi impegnate in Italia come società civile organizzata, come cittadini organizzati, come associazioni per la legalità contro la corruzione, le mafie, con l’impegno non solo di denuncia, ma soprattutto di proposta, di progetto. E Magistratura democratica fin dall’inizio ha fatto parte di questa scelta e di questo percorso.


Associazionismo, partecipazione e diritti di cittadinanza

24 gen 2003

di Filippo Miraglia - congresso nazionale

Sessione di lavoro 1
Giurisdizione e stato sociale

Ho ascoltato con grande interesse il dibattito congressuale di MD e la relazione di Livio Pepino e trovo una grande sintonia, nonostante le grandi differenze tra le nostre organizzazioni, tra la discussione in corso nell’Arci e quella che sta caratterizzando i vostri lavori.


Autonomia, indipendenza, efficienza

23 gen 2003

di Virginio Rognoni - congresso nazionale

Sono molto lieto di portare il saluto del Csm e mio personale a questo congresso e ad una associazione come Magistratura democratica che viene da lontano e che ha sempre mostrato grande sensibilità ai problemi, correndo anche dei rischi. Ma la libertà impone di correre dei rischi; e dobbiamo correrli questi rischi.

Ho apprezzato molto la relazione di Claudio Castelli per una serie di spunti su cui è caduta la riflessione del Consiglio superiore della magistratura e su cui è intendimento di continuare a riflettere.


Condividi contenuti
© 2019 MAGISTRATURA DEMOCRATICA ALL RIGHTS RESERVED - Web Project and Design Agrelli&Basta Pubblicità Grafica Web New Media