Rassegna Stampa


        

Lettera aperta al Ministro Alfano

16 giu 2009

di Gian Carlo Caselli

Gentile Ministro ALFANO:

Leggo di Sue dichiarazioni in una intervista televisiva, secondo cui le nomine dei dirigenti degli uffici giudiziari avverrebbero sulla base di una "lottizzazione...messa in atto in modo sistematico attraverso un ‘plannig' " seguito dal CSM in luogo della necessaria individuazione dei "migliori".


lettera al Ministro di alcuni dirigenti di uffici giudiziari nominati da questo CSM con la nuova procedura dopo la riforma

16 giu 2009

Signor Ministro,
siamo Procuratori della Repubblica e Procuratori Aggiunti nominati dall'attuale C.S.M. e vogliamo rappresentarLe il nostro profondo disappunto per il contenuto delle affermazioni da Lei fatte nel corso dell'intervista al Tg 2 del 10 giugno u.s..


Documento di solidarietà ai membri della V Commissione redatto da alcuni dirigenti degli Uffici Giudiziari calabresi

16 giu 2009

Il CSM, attualmente in carica, ha acquisito il merito storico di avere saputo dare leale, puntuale, risoluta, corretta attuazione alla riforma dell'ordinamento giudiziario.
Uno dei punti cardine della riforma è costituito dai nuovi criteri di nomina dei dirigenti degli Uffici giudiziari, con l'abbandono del criterio dell'anzianità in favore del merito e delle attitudini direttive e con l'introduzione della temporaneità degli incarichi.


Documento di solidarietà ai membri della V Commissione redatto dai Dirigenti degli uffici requirenti siciliani

16 giu 2009

Patrimonio fondamentale di ciascun magistrato, ed in particolare di chi svolge funzioni di direzione e di coordinamento, è la credibilità personale ed istituzionale, che genera fiducia nelle forze dell'ordine e soprattutto nei cittadini che si rivolgono quotidianamente alla magistratura.


Documento solidarietà ai membri della V Commissione sottoscritto da alcuni dirigenti di uffici giudiziari della Campania

16 giu 2009

Il CSM, attualmente in carica, ha acquisito il merito storico di avere saputo dare leale, puntuale, risoluta, corretta attuazione alla riforma dell'ordinamento giudiziario.
Uno dei punti cardine della riforma è costituito dai nuovi criteri di nomina dei dirigenti degli Uffici giudiziari, con l'abbandono del criterio dell'anzianità in favore del merito e delle attitudini direttive e con l'introduzione della temporaneità degli incarichi.


Documento di solidarietà ai membri della V Commissione redatto dai Procuratori della Repubblica del Distretto di Firenze

16 giu 2009

"Il CSM in carica si è vista riconosciuta -suo malgrado- una funzione in qualche modo "storica": quella di dare applicazione ad una complessiva riforma dell'Ordinamento Giudiziario che attendeva da molti lustri l'adempimento delle prescrizioni della VII disposizione transitoria della nostra Carta fondamentale.


Sulle dimissioni di tre Consiglieri della V commissione del CSM

16 giu 2009

Magistratura democratica


Pacchetto sicurezza. L’allarme del Csm: rischi senza controllo”

15 giu 2009

da L'unità del 15 giugno 2009 di Livio Pepino

Da qualche tempo la cronaca propone immagini che ci saremmo augurati di non rivedere mai più: camicie nere, verdi, grigie, ragazzi e uomini già condannati per aggressioni e manifestazioni di odio razziale che esibiscono immagini e simboli di un passato orrendo e via seguitando. A ciò conducono le «ronde», dichiaratamente costituite per concorrere alla tutela della sicurezza pubblica ma, intanto, sempre più spesso collegate con questa o quella forza politica. La storia ci insegna dove porta la china.


Csm, la falsa morale del ministro Alfano

14 giu 2009

da Il Manifesto del 14 giugno 2009 di Livio Pepino

Protesta contro Alfano. Il ministro aveva parlato di nomine lottizzate ai vertici degli uffici giudiziari

12 giu 2009

da Il Sole24ore del 12 giugno 2009 di Giovanni Negri


Condividi contenuti
© 2019 MAGISTRATURA DEMOCRATICA ALL RIGHTS RESERVED - Web Project and Design Agrelli&Basta Pubblicità Grafica Web New Media