Lettera a Repubblica


Zoom | Stampa

Sull’articolo a firma di Goffredo De Marchi: “ E’ scontro sulla
giustizia”

Gentile Direttore,

chiediamo di intervenire in relazione all'articolo a firma di Goffredo De Marchi: " E' scontro sulla giustizia" in cui, secondo il pensiero dell'onorevole Andrea Orlando, al suo piano di riforma della giustizia " anche Magistratura democratica avrebbe guardato senza paraocchi".

Siamo abituati, per formazione culturale ed abito professionale, a guardare sempre, ad ogni argomento, senza prevenzioni o chiusure. Senza paraocchi, appunto.

Delle proposte dell'onorevole Orlando apprezziamo senz' altro l'esclusione dichiarata di ogni intervento di modifica della Costituzione. Leggiamo questa posizione come frutto della piena consapevolezza che i valori irrinunciabili di autonomia ed indipendenza della magistratura e di obbligatorietà della azione penale, non solo non sono di ostacolo a riforme dirette al recupero di efficienza ma, al contrario, ne potenziano le possibilità di realizzazione.

Oggi la priorità assoluta è quella di intervenire per migliorare la funzionalità del servizio giustizia e su questo terreno la magistratura ha da tempo elaborato proposte rimaste inascoltate: Magistratura democratica è sempre pronta a dare il suo contributo ed a misurarsi con tutti in un confronto pubblico e aperto.

Questo serve alla giustizia, non interventi estemporanei ed incoerenti sull'ordinamento dei giudici o sul ruolo e sulla composizione del Consiglio Superiore della Magistratura.

Il segretario                            Il presidente
Rita Sanlorenzo                       Claudio Castelli

20 04 2010
© 2019 MAGISTRATURA DEMOCRATICA ALL RIGHTS RESERVED WEB PROJECT AND DESIGN AGRELLIEBASTA SRL