Corte costituzionale, sentenza n. 24 del 2004


Zoom | Stampa

Sentenza
24/2004
Giudizio
Presidente CHIEPPA
Relatore  AMIRANTE
Udienza Pubblica del  09/12/2003
Decisione del  13/01/2004
Deposito del  20/01/2004
Ordinanze di rimessione   633/2003


REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
LA CORTE COSTITUZIONALE

composta
dai signori:
- Riccardo         CHIEPPA      Presidente
- Gustavo          ZAGREBELSKY    Giudice
- Valerio          ONIDA            "
- Carlo            MEZZANOTTE       "
- Fernanda         CONTRI           "
- Guido            NEPPI MODONA     "
- Piero Alberto    CAPOTOSTI        "
- Annibale         MARINI           "
- Franco           BILE             "
- Giovanni Maria   FLICK            "
- Francesco        AMIRANTE         "
- Ugo              DE SIERVO        "
- Romano           VACCARELLA       "
- Paolo            MADDALENA        "
- Alfio            FINOCCHIARO      "

ha
pronunciato la seguente

SENTENZA
  nel giudizio di legittimità
costituzionale dell'art. 1, comma 2, in relazione al comma 1, della
legge 20 giugno 2003, n. 140 (Disposizioni per l'attuazione dell'art.
68 della Costituzione nonché in materia di processi penali nei
confronti delle alte cariche dello Stato), promosso con ordinanza del
30 giugno 2003 dal Tribunale di Milano nel procedimento penale a
carico di Silvio Berlusconi iscritta al n. 633 del registro ordinanze
2003 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica n.
36, prima serie speciale, dell'anno 2003.

  Visti
gli atti di costituzione di Silvio
Berlusconi e della CIR spa nonché l'atto di intervento del
Presidente del Consiglio dei ministri;

  udito
nell'udienza pubblica del 9 dicembre 2003 il
Giudice relatore Francesco Amirante;

  uditi
gli avvocati Gaetano Pecorella e Niccolò
Ghedini per Silvio Berlusconi, Giuliano Pisapia, Alessandro Pace e
Roberto Mastroianni per la CIR spa e l'avvocato dello Stato Oscar
Fiumara per il Presidente del Consiglio dei ministri.

Ritenuto
in fatto

    1.—
Nel corso di un processo penale in cui è imputato l'on. Silvio
Berlusconi, attuale Presidente del Consiglio dei ministri, il
Tribunale di Milano ha sollevato questione di legittimità
costituzionale, in riferimento agli artt. 3, 101, 112, 68, 90, 96,
24, 111 e 117 della Costituzione, dell'art. 1, comma 2, in relazione
al comma 1, della legge 20 giugno 2003, n. 140 (Disposizioni per
l'attuazione dell'art. 68 della Costituzione nonché in materia
di processi penali nei confronti delle alte cariche dello Stato).

   
(...segue...)
(ATTENZIONE: Il testo integrale della sentenza e' consultabile sul sito della Corte costituzionale a: www.cortecostituzionale.it,
e precisamente a questo indirizzo)

21 01 2004
© 2022 MAGISTRATURA DEMOCRATICA ALL RIGHTS RESERVED WEB PROJECT AND DESIGN AGRELLIEBASTA SRL