Attività e documenti


        

L’assemblea nazionale dell’Anm: appuntamento il 10 novembre

01 nov 2002

di Md

Cari colleghi,

l’Associazione nazionale magistrati ha indetto un’Assemblea nazionale a Roma per il prossimo 10 novembre, come prima iniziativa di protesta e di mobilitazione per riaffermare la dignità della funzione giudiziaria e per denunciare il disinteresse del Governo verso le condizioni di grande difficoltà in cui operano gli uffici giudiziari e verso lo status professionale e retributivo dei magistrati. E' un appuntamento importante che cade in una situazione di straordinaria difficoltà, su cui occorre raccogliere consenso e mobilitazione.


Scheda sulla proposta di legge Pittelli

23 ott 2002

di Md
  1. Il disegno di legge Pittelli: scopi dichiarati e realtà inquietanti.
    Il testo unificato elaborato dall’on Giancarlo Pittelli raccoglie una
    serie di proposte di legge (25) presentate in materia di "Modifiche
    al codice di procedura penale e al codice penale in attuazione dei principi
    del giusto processo". A parole viene fatto un richiamo all’art.111 della
    Costituzione e al messaggio garantista ad esso sotteso, ma in realtà


Comunicato sulla legge Cirami

11 ott 2002

del segretario nazionale Claudio Castelli

L’approvazione della legge Cirami è un giorno triste per le istituzioni,
con l’approvazione di una legge (provvedimento generale ed astratto, come
ci hanno insegnato) sempre pi calibrata sulle esigenze di un singolo
processo. I meccanismi pensati per determinare la sospensione obbligatoria del
processo sono del tutto unici nel nostro ordinamento, in quanto affidati
al provvedimento distributivo di assegnazione da parte del Presidente
della Cassazione ad una o l’altra sezione.


Comunicato sull’innalzamento del limite di età a 75 anni

01 ott 2002

del segretario nazionale Claudio Castelli

La nuova legge finanziaria prevede che i magistrati possano andare in
pensione a 75 anni (e non pi a 72 anni). Invece che bandire ed accelerare i concorsi per l’accesso in magistratura
che già oggi soffre di 746 scoperture di organico e che non ha visto ancora
attuato l’aumento di organico di 546 unità di cui alla L. 13.2.2001 n.48,
si sceglie di trattenere in servizio un centinaio di magistrati, quasi
tutti dirigenti di uffici.


In difesa del Csm e delle sue attribuzioni

25 set 2002

del segretario nazionale Claudio Castelli

La scelta dei componenti laici indicati dal centro – destra di far mancare il numero legale nella seduta di ieri del Csm costituisce una grave rottura istituzionale di una portata che non si può sottovalutare: in tal modo si è impedito il regolare funzionamento di un organo costituzionale quale il Csm indubbiamente è.


Lettera ai colleghi sulle iniziative a difesa della magistratura

21 set 2002

di Md

Cari colleghi,


Scheda sulla legge Cirami

11 set 2002

di Md

L’ipotesi di rimessione, ovvero di trasferire un processo ad altro giudice
e ad altra sede a causa delle condizioni ambientali, è del tutto eccezionale
nel nostro ordinamento perch deroga al principio costituzionale secondo
cui "Nessuno può essere distolto dal giudice naturale precostituito per
legge." Il codice di procedura penale del 1930 prevedeva all’art.55 la
rimessione "per gravi motivi di ordine pubblico o per legittimo sospetto."
Tale formula era del tutto insoddisfacente per la sua genericità che non


Comunicato sul legittimo sospetto

01 ago 2002

del segretario nazionale Claudio Castelli

Cultura del sospetto e attacchi alla giurisdizione
Nel corso del dibattito sulla legge sul c.d. "legittimo sospetto" sono state
pronunciate da esponenti della maggioranza di Governo dichiarazioni gravissime
che non possono essere passate sotto silenzio, quali che "la sentenza del processo
di Milano è già scritta".


Vitalone, il Secolo XIX e gli iscritti a Md

12 lug 2002

di Md - sezione ligure e massese

Antefatto: sul Secolo XIX dell’11.7.2002 è riportata la notizia che l’avv.
Vitalone ha sottoposto, come motivo di impugnazione nel reclamo presentato contro
il provvedimento del Tribunale, che delibava negativamente una domanda di responsabilità
civile proposta contro magistrati perugini ex lege 117/88, la mancata comunicazione
da parte del collegio giudicante dell’appartenenza o meno di suoi componenti
a Md.


Riflessioni all’indomani del successo elettorale

08 lug 2002

del presidente Livio Pepino

Carissimi, grazie. E’ stato un momento davvero esaltante e, inutile dirlo, il merito è di tutti: da quelli della mia generazione che non hanno perso l’entusiasmo ai tanti giovani che abbiamo incontrato in questi mesi e che, anche se ancora non lo sanno, saranno il futuro gruppo dirigente di Md.


Condividi contenuti
© 2020 MAGISTRATURA DEMOCRATICA ALL RIGHTS RESERVED - Web Project and Design Agrelli&Basta Pubblicità Grafica Web New Media